February 11, 2021
|
Immagine

Video per divulgare Brand e Prodotti

04. 05. 2020.
|
APPROFONDIMENTO

Utilizzare video nella propria strategia digitale, chi? come? cosa? perché?

Per chiunque abbia una pagina social ormai è noto, il trend video ha premuto sull'acceleratore e i risultati ottenuti dalla loro condivisione staccano 10 a zero quelli degli altri post statici (foto, testo, link). Anche lato utente, ca va sans dir, un video con un buono start cattura l'attenzione tenendoci incollati allo smartphone.
Il video è immediato, tocca un numero maggiore dei nostri sensi e ha la capacità di veicolare messaggi, anche articolati, in breve tempo.

Vivendo i social come fruitori capita di trovarsi a pensare che realizzare una storie, un reel o un video sia facile, quando si decide di dedicarcisi l'impressione cambia, ma le cose si complicano maggiormente nel momento in cui si decide di voler promuovere un prodotto, servizio o un'attività come un locale, bar o ristorante, negozio etc..

Fare il salto da utente a creatore è di certo una bella impresa, vediamo insieme quali domande porsi e come approcciarsi al cambio di paradigma:

Parliamo di video ma le stesse linee guida possono essere applicate alla maggior parte dei contenuti online, buttiamoci:

  • Chi? Definire il proprio pubblico: abbiamo tutti dei gusti personali e siamo tutti diversi, è importante però fare uno sforzo per immaginare un utente/cliente tipo, capire quali possano essere i suoi bisogni, interessi e gusti per poter declinare le creazioni future seguendo questi input. Sarà molto divertente poter iniziare il processo con sondaggi e interviste.
  • Come? Racconta una storia: il famoso storytelling no? tutti ne parlano ma quanto è complicato metterlo in pratica? Ci stupiremo però di come sarà facile addentrarcisi dopo un po di ragionamento, c'è una storia dietro ad ogni cosa, grande, piccola o minuscola. Scovarla e raccontarla sarà il lascia passare per dei video con seguito.
  • Cosa? Parola d'ordine specificità: un po cacofonica forse, però rende l'idea. Youtube è diverso da Instagram, che a sua volta si differenzia da Facebook, twitter e tiktok, fare video adeguati ai vari canali che scegliamo di curare è importantissimo. Sono diversi i parametri che dobbiamo modulare per approcciare in modo corretto ogni piattaforma dalla dimensione all'orientamento, dalla durata alla risoluzione. Per YouTube sceglieremo durate lunghe e orientamento orizzontale, spiegazioni e tutorial dettagliati, su Instagram ci lanceremo in rapidi step conoscitivi in formato verticale e così via
  • Perché? Prendi la mira: il macro perché alla base di ogni progetto ovviamente è cosa risaputa, ma fermarsi e definire gli obiettivi che si vogliono raggiungere sul digitale fa davvero la differenza e permette di focalizzare e ordinare gli obiettivi che vogliamo raggiungere come l'aumento di opportunità, followers, coinvolgimento etc..
  • Quando? La frequenza!: Per far conoscere un marchio, un prodotto, un'attività è cruciale raccontare spesso, essere presenti per il pubblico, ricordare sempre cosa facciamo e a che punto ci eravamo lasciati! Se nella vita reale spesso qualità vince su quantità, sui social è quasi sempre il contrario, non aspiriamo ad avere il video più articolato e qualitativamente elevato ogni volta, piuttosto spingiamo su frequenza e autenticità.

Un aspetto da non dimenticare è anche la promozione, tanti i canali, tante le sponsorizzazioni ma anche Ottimizzazione SEO di portali e siti web. Se tutto ciò sembra o è troppo, entriamo in contatto, ti solleviamo di alcune o tutte le mansioni sopra descritte!

Sperando di avervi trasmesso qualche spunto di riflessione interessante, rimaniamo sempre a disposizione per approfondimenti e collaborazioni! Enjoy!